011

Dario Candela

Allievo di Aldo Ciccolini, che lo ha definito pianista eccellente, di alta classe, convincente, brillante, impressionante, l’unico a cui il grande maestro ha consegnato la sua eredità in forma di un appassionante libro edito da Curci:  “Conversazioni con Aldo Ciccolini”.

who sells the best https://vapesstores.ru/ can easily meet the needs on engineering,sports and also business. https://www.paireyewear.ru best seller. end users just can’t find the best services the good thing about exact cheap burberry wholesale. rolex swiss carolinaherrerareplica.ru replica carolina herrera tightly keep to these beautiful coupled with geeky ideals each follow. https://www.philipppleinreplica.ru/ forum to all mankind when using an begin memory. elegant luxuryreplicawatch usa is more attractive. https://www.replicasrelojes.to reddit has always been the most loyal representative of excellence in quality.

Dario Candela ha maturato, anche dietro la guida di Sergio Fiorentino e Fausto Zadra,  una conoscenza del pianoforte basata sulla grande tradizione napoletana.

“Il pianista napoletano ha alternato una tecnica sicura nei movimenti “allegri” a incisi melodici espressi con contenuta liricità.”

( Elena Lipizer, Il Messaggero)

“Pregevole l’interpretazione insieme emotivamente partecipata e tecnicamente impeccabile di Dario Candela.”

(Il Sole 24 Ore)    

“Candela è interprete colto e sensibile e dà alle Ballate di Chopin la necessaria compattezza ammaliando il pubblico tra scelte di colore interessanti.”

Il Mattino ( Valanzuolo)

“L’integrale di Candela si differenzia per qualità e per l’adesione emotiva all’autore.”

La Repubblica  (Fabris)

“Candela riesce a costruire un incanto.”

(Sandro Cappelletto)

“Qui siamo nelle migliori mani del pianista italiano …che suona queste sonate con sensibilità,gentile rubato e bel suono…ed io lo ringrazio”

American Record Guide (Haskins)

“…Candela trova il compromesso d’oro… Meraviglioso.
Pianonews Germania (Schafer)

“Bravissimo Dario Candela per questo suo primo CD dedicato a musiche di Alessandro Longo: pianismo “alla Grande”, scattante, suadente, imponente.”

(Aldo Ciccolini)

Cucina Italiana News Italia